La Finlandia chiede la depenalizzazione della cannabis

Con più di 50 mila firme, i cittadini finlandesi hanno chiesto al loro Parlamento la depenalizzazione dell’uso della cannabis.

L’iniziativa, che ha come principale promotore l’attività Janne Karvinen, prevede la depenalizzazione del possesso, dell’uso e della coltivazione di piccole quantità di cannabis. Karvinen in una intervista ad Uutiset, il principale programma di informazione della radiotelevisione finlandese, ha dichiarato che la richiesta sarebbe giustificata dal fatto che la proibizione totale della droga non abbia funzionato.

L’attività spiega infatti che “In primo luogo, punire [l’uso della cannabis] fa più male che bene. Promuove l’esclusione sociale e [le convinzioni per possesso di cannabis] possono ostacolare l’accesso di una persona a posti di lavoro o studi”.

Il Primo Ministro dal canto suo nel suo programma ha già menzionato riforme sulla politica delle droghe. Un particolare che rende fiducioso Karvinen e in generale tutti i firmatari della richiesta che auspicano una riflessione e decisione positiva da parte del Parlamento. Con il fiato sospeso più o meno di loro, non ci resta che attendere il verdetto.

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.