Visualizzazione di tutti i 3 risultati

Cannabis legale: infiorescenze di qualità dall’alto contenuto di CBD

Una selezioni delle migliori qualità di Marijuana legale

 

La cannabis legale è una particolare varietà di canapa le cui infiorescenze contengono un bassissimo livello di THC e un altrettanto altissimo livello di CBD.

Il THC, delta-9-tetraidrocannabinolo (chiamato comunemente tetraidrocannabinolo) è uno degli 80 diversi principi attivi della cannabis. È una sostanza psicotropa che agisce sulla mente ed è per questo ritenuta illegale in Italia.

Il CBD, di contro, è un altro principio attivo contenuto nelle infiorescenze della cannabis legale, questa volta però, dai potenti effetti benefici e dalla forte capacità di rilassare. Non agisce sulla mente, non crea dipendenza, e non arreca alcun danno alle persone.

Esistono diverse varietà di cannabis legale, che si differenziano in base a precisi fattori: area geografica di origine, contenuto di CBD, ceppo genetico, ecc… Studi botanici ne hanno individuati tre diverse varietà:

  • sativa

  • indica

  • ruderalis

Sono piante a ciclo annuale, che variano in altezza in base alla specie di appartenenza. Dalle loro infiorescenze è ricavata la Marijuana legale, povera di THC e ricca di CBD.

Cos’è il CBD

Si tratta di una di un metabolita della Cannabis legale sativa. Diversi studi hanno ormai provato che il CBD ha effetti rilassanti, anticonvulsivanti, antidistonici, antiossidanti, antinfiammatori, favorisce il sonno ed è distensivo contro ansia e panico e riduce la pressione oculare.

Non è un principio psicotropo, a differenza del THC. Di conseguenza non è un elemento psicoattivo, non crea dipendenza o assuefazione e possiede notevoli capacità rilassanti, antinfiammatorie e antidolorifiche. Le innate capacità terapeutiche della cannabis legale hanno suscitato l’interesse dell’intera comunità scientifica. Il suo potenziale terapeutico è quindi sfruttato per il trattamento di diverse problematiche.

Cannabis Legale: come agisce il CBD

Il principio attivo del CBD è assimilato velocemente dall’organismo. L’assimilazione è possibile grazie ai recettori cannabinoidi. I recettori si legano, in modo naturale, agli endocannabinoidi, ai cannabinoidi naturali (come CBD e THC) e ai cannabinoidi sintetici. La comunità scientifica ne ha individuati due diverse tipologie: CB1 e CB2.

Quelli del CB1 si trovano nel sistema nervoso centrale, mentre quelli del CB2 si trovano sia sulle cellule T del sistema immunitario sia nel sistema nervoso centrale.

Grazie ai CB il CBD si lega in maniera naturale e benefica ed inizia ad agire nell’organismo.

Quali sono gli effetti del CBD

Le proprietà benefiche del CBD sono state dimostrate a livello medico scientifico, in seguito a lunghe sperimentazioni sul campo. Innovative tecniche agronome hanno permesso di realizzare della cannabis legale depotenziata di THC e allo stesso tempo, dotata di livelli superiori di CBD.

Le proprietà attribuite al CBD sono diverse e tutte benefiche:

  • antiossidante

  • antinfiammatorio

  • analgesico

  • anticonvulsivante

  • antidepressivo

  • migliora la qualità del sonno

  • aiuta a mantenere la mente lucida e la concentrazione

Questo elemento aiuta ad attenuare i dolori e gli sbalzi umorali, tipici della sindrome premestruale. É utilizzato, spesso e volentieri, per attenuare i fastidi della menopausa. Ha notevoli capacità nutritive, ragion per cui è impiegato nella preparazione di creme, pomate e altri prodotti della cosmesi classica e quotidiana.

Cannabis Legale: infiorescenza, CBD e conservazione

Le infiorescenze della cannabis legale contengono i cannabinoidi CBD, dai molteplici effetti benefici. Le infiorescenze sono sono i fiori della pianta, chiamati spesso anche “bocciolo” o “cima di marijuana”. Sono i fiori femminili di canapa. Al momento della massima fioritura, la gemma (o bocciolo) secerne i vari tipi di cannabinoidi e di resina. Questi servono ad attrarre il polline prodotto dalle piante maschili di cannabis. Dall’unione sono prodotti i semi.

Le infiorescenze della cannabis legale non hanno semi. Si trattano di genetiche riprodotte appositamente senza semi, per garantire un elevato livello di CBD e un basso grado di THC. A seconda della varietà di cannabis legale e del ceppo genetico di provenienza, i livelli di CBD sono diversi.

Affinché questi livelli possano essere mantenuti costanti e stabili nel tempo, la cannabis legale deve essere conservato in un ambiente dalle condizioni ottimali. Quello che porta al degrado delle infiorescenze e, di conseguenza, dei livelli di CBD in esse contenuti, sono: luce, aria, umidità e temperatura.

La luce diretta secca e danneggia il prodotto, l’aria può innescare i meccanismi di deperimento dei principi attivi, l’umidità può creare muffe e le alte temperature portano all’essiccamento delle gemme e all’evaporazione dei terpeni. Quindi il modo migliore per conservare le infiorescenze, in modo tale da garantire il mantenimento dei livelli di CBD e degli altri principi attivi della cannabis legale, è quello di creare un ambiente fresco e buio.

Leggi di Più

Green buddy

Chill Out

10,80 
Esaurito

Green buddy

Gran Torino

30,00 

Green buddy

Moana

Da: 10,80