CBD per cani: cosa devi sapere

ekg 2753761 1280

Come in ogni nuova tendenza sul benessere degli animali domestici, quando si tratta di olio di CBD per cani online si trovano molte contrastanti informazioni. Sicuramente se cerchi dettagli è perchè vuoi il meglio per il tuo cucciolo, il che porta alla domanda: cosa devo sapere sull’olio di CBD?

Il capo veterinario dell’AKC, il dott. Jerry Klein, spiega cos’è l’olio di CBD, cosa fa, i suoi problemi di sicurezza e gli effetti collaterali.

CBD per cani: cosa devi sapere

Che cos’è l’olio di CBD?

Il CBD, o cannabidiolo, è un composto presente nella cannabis e nella canapa. Il dottor Klein afferma che è essenziale notare che nella maggior parte dei casi il CBD non contiene delta-9-tetraidrocannabinolo (THC), il composto che conferisce alla marijuana le sue proprietà psicoattive.

In che modo il CBD agisce i cani?

Attualmente, non ci sono studi formali su come il CBD influenzi i cani. Quello che gli scienziati sanno è che i cannabinoidi interagiscono con i recettori endocannabinoidi situati nel sistema nervoso centrale e periferico, che aiutano a mantenere l’equilibrio nel corpo e mantenerlo in uno stato di salute normale.

Quali problemi di salute del cane possono trattare l’olio di CBD?

Sebbene non vi siano dati scientifici definitivi sull’uso del CBD per il trattamento dei cani, esistono prove aneddotiche da parte dei proprietari di cani che suggeriscono che può trattare il dolore, in particolare il dolore neuropatico, oltre a contribuire a controllare le crisi.

Secondo il Dr. Klein, il CBD è anche usato per le sue proprietà anti-infiammatorie, i benefici cardiaci, gli effetti anti-nausea, per la stimolazione dell’appetito, come anti-ansia e per possibili benefici anti-cancro, anche se non ci sono dati conclusivi su questo uso .

L’AKC Canine Health Foundation (CHF) sta sponsorizzando uno studio, attraverso il College of Veterinary Medicine and Biomedical Sciences della Colorado State University, che valuterà l’uso del CBD nei cani epilettici resistenti al trattamento. Il CHF spera che questo sarà il primo studio a ottenere dati scientifici sull’uso del CBD nei cani con questa condizione.

Possibili effetti collaterali del CBD nei cani

Sebbene non vi siano dati scientifici sugli effetti collaterali dell’utilizzo del CBD per i cani, ci sono potenziali effetti collaterali basati sul modo in cui il CBD influisce sull’uomo. Per ridurre al minimo eventuali effetti collaterali, assicurarsi di seguire il dosaggio corretto.

    Secchezza delle fauci: la ricerca ha dimostrato che il CBD può ridurre la produzione di saliva. Per i cani, questo si manifesterebbe come una maggiore sete.
    Abbassamento della pressione sanguigna: dosi elevate di CBD sono note per causare un calo temporaneo della pressione sanguigna. Anche se la goccia è piccola, potrebbe creare una breve sensazione di stordimento.
    Sonnolenza: i proprietari di cani spesso utilizzano il CBD per curare l’ansia. L’effetto calmante del CBD può anche causare una leggera sonnolenza, specialmente quando si usano dosi più elevate.

Rischi dell’uso di olio di CBD per cani

La sicurezza e i rischi dell’utilizzo del CBD per cani non sono stati ancora studiati. La Food and Drug Administration degli Stati Uniti non ha approvato il CBD e non ha emesso un diagramma di dosaggio. Pertanto, non sappiamo quale dosaggio dimensionale sarebbe tossico. Qualsiasi farmaco o integratore comporta il rischio di una reazione. È sempre consigliabile, quando si somministra al proprio tuo cane qualcosa di nuovo, iniziare con piccole quantità e quindi monitorare attentamente gli effetti. E confrontarsi SEMPRE prima con il proprio veterinario.

Prodotti CBD sul mercato

Se tu e il tuo veterinario decidete che dovreste provare il CBD come trattamento per il vostro cane, ci sono alcune cose da tenere a mente quando acquistate l’olio di CBD. Non tutti gli oli sono uguali; ma ciò che è certo è che il CBD di alta qualità abbia maggiori possibilità di funzionare.

    Organico: Se l’olio di CBD non è organico, almeno non dovrebbe contenere pesticidi, fungicidi o solventi.
    Non puntare al risparmio. Maggiore è la qualità e la purezza, maggiore è il costo. Considera che un’opzione più economica potrebbe avere sostanze tossiche come pesticidi, erbicidi o metalli pesanti. Assicurati che il tuo olio di CBD sia privo di additivi.
   L’importanza delle analisi. Il produttore dovrebbe fornire un certificato che indica la quantità di CBD presente nel prodotto. Molti prodotti a base di CBD contengono solo piccole quantità di CBD. Dovrai anche assicurarti che ci sia poco o nessun THC nel prodotto.
    Acquista CBD come liquido. Puoi comprare dolcetti per cani contenenti CBD, ma la forma migliore da somministrare è un olio o una tintura. In questo modo, puoi regolare la dose del tuo cane goccia a goccia.

L’uso del CBD per i benessere di tutti

Perché stiamo sentendo così tanto parlare dell’olio di CBD adesso? Il dottor Klein sottolinea che ciò sia connesso con la legalizzazione della marijuana in molti luoghi, che ha suscitato interesse nei potenziali benefici per la salute dei prodotti correlati alla marijuana. “È probabile che vedremo un costante interesse per il CBD e un aumento della ricerca sui suoi usi ed efficacia nei prossimi anni”, afferma.