TAR del Lazio sospende il decreto sui prodotti orali con Cbd: rientrano in commercio

tar sospende il decreto

Il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio ha messo una pausa al recente decreto del governo Meloni, attivo dal 22 settembre, che classificava i prodotti orali a base di Cbd (olio di cbd e capsule) come sostanze narcotiche. Questa sospensione, valida fino al 24 ottobre, aveva incluso le “formulazioni per assunzione orale” derivanti dal cannabidiolo estratto dalla cannabis, nella categoria B della lista di farmaci del testo consolidato delle leggi riguardanti il controllo di stupefacenti e sostanze psicotrope.

Notizia Originale del 05/10/2023: Repubblica.it