Cannabis non psicoattiva: 5 buoni motivi per sceglierla

Cannabis non psicoattiva

La cannabis non psicoattiva è una pianta che offre molti benefici per la salute e il benessere, senza causare effetti collaterali indesiderati. Si tratta di una varietà di cannabis che contiene bassi livelli di THC, il principio attivo che provoca alterazioni dello stato di coscienza, e alti livelli di CBD, il principio attivo che ha proprietà terapeutiche e rilassanti. In questo articolo ti spieghiamo perché vale la pena di provare la cannabis non psicoattiva e quali sono i 5 buoni motivi per sceglierla.

Combatte l’ansia e lo stress con la cannabis non psicoattiva

L’ansia e lo stress sono disturbi molto diffusi nella società moderna, soprattutto dopo la pandemia che ha cambiato le nostre abitudini e le nostre relazioni. Se stai cercando un rimedio naturale per alleviare la tensione e ritrovare la calma, la cannabis non psicoattiva può essere la soluzione che fa per te. Il CBD, infatti, agisce sui recettori del sistema endocannabinoide, che regola l’umore, il sonno, l’appetito e la risposta allo stress. Il CBD aiuta a ristabilire l’equilibrio tra questi fattori, riducendo i sintomi dell’ansia e favorendo il rilassamento. Ovviamente, prima di assumere qualsiasi prodotto a base di cannabis, è bene consultare il proprio medico di fiducia e seguire le sue indicazioni. Puoi trovare il CBD sotto forma di olio o di capsule, da assumere per via orale, oppure sotto forma di fiori o di infiorescenze, da vaporizzare o da fumare.

Migliora il sonno con la cannabis non psicoattiva

Un altro dei 5 buoni motivi per scegliere la cannabis non psicoattiva è il suo effetto benefico sul sonno. Se soffri di insonnia o di disturbi del sonno, il CBD può aiutarti a dormire meglio e a riposare di più. Il CBD, infatti, ha la capacità di regolare il ciclo circadiano, che regola il ritmo sonno-veglia, e di ridurre i movimenti involontari durante la fase REM, che sono tipici di alcune patologie come il Parkinson. Il CBD, inoltre, favorisce il rilassamento muscolare e mentale, che sono essenziali per addormentarsi facilmente e per avere un sonno profondo e rigenerante. Un modo semplice e piacevole per assumere CBD prima di andare a letto è preparare una tisana alla canapa, magari aggiungendo un cucchiaino di miele per dolcificare, e leggere un buon libro, evitando di usare dispositivi elettronici che possono interferire con il sonno.

Allevia i dolori e le infiammazioni con la cannabis non psicoattiva

Il terzo motivo per cui ti consigliamo di provare la cannabis non psicoattiva è il suo potere antinfiammatorio e antidolorifico. Il CBD, infatti, interagisce con i recettori del sistema endocannabinoide che si trovano nei tessuti periferici, come i muscoli, le ossa, la pelle e gli organi interni. Il CBD aiuta a ridurre l’infiammazione e il dolore, sia di origine cronica che acuta, come ad esempio i dolori mestruali, i mal di testa, i dolori articolari o i dolori muscolari. Il CBD è particolarmente apprezzato dagli sportivi e dagli atleti, che lo usano per favorire il recupero muscolare dopo l’allenamento, ma anche da chi cerca un benessere fisico generale. Il CBD può essere assunto per via orale, sotto forma di olio o di capsule, oppure applicato localmente, sotto forma di crema, gel o balsamo, per un’azione mirata e rapida.

Non crea dipendenza

Il quarto motivo per cui ti suggeriamo di scegliere la cannabis non psicoattiva è che non crea dipendenza. A differenza del THC, che ha un effetto psicoattivo e può provocare tolleranza e assuefazione, il CBD non ha alcun impatto sul sistema nervoso centrale e non altera le funzioni cognitive, emotive o comportamentali. Il CBD, quindi, non crea dipendenza fisica o psicologica, e non ha effetti collaterali rilevanti. Puoi usare la cannabis non psicoattiva in tutta sicurezza e tranquillità, senza temere di diventare dipendente o di avere problemi legali. La cannabis non psicoattiva, infatti, è legale in Italia e in molti altri paesi, purché abbia un contenuto di THC inferiore allo 0,2% o allo 0,6%, a seconda delle normative vigenti. Assicurati di acquistare sempre prodotti da rivenditori autorizzati e che siano a norma con le vigenti linee guida.

È facile da trovare e da usare

Il quinto e ultimo motivo per cui ti invitiamo a provare la cannabis non psicoattiva è che ormai è facile da trovare e da usare. Puoi acquistare i prodotti a base di cannabis non psicoattiva in molti negozi specializzati, online o fisici, che offrono una vasta gamma di prodotti di qualità e sicuri. Ad oggi la maggior parte di farmacie vendono prodotti a base di CBD, perché la richiesta è sempre maggiore. Puoi scegliere tra olio, capsule, fiori, infiorescenze, tisane, creme, gel, balsami e molti altri prodotti, a seconda delle tue preferenze e delle tue esigenze. Puoi usare la cannabis non psicoattiva in qualsiasi momento della giornata, seguendo le dosi consigliate e ascoltando il tuo corpo. Puoi sperimentare i benefici della cannabis non psicoattiva in modo semplice e naturale, senza rischi e senza complicazioni. È importante consultate il proprio medico in caso di terapie farmacologiche in atto, per evitare interazioni con alcuni tipi di farmaci.

Sul nostro sito puoi trovare tutti i prodotti a base di cannabis light e prodotti al CBD, spediamo in tutta Europa, ma puoi anche venirci a trovare nel nostro punto vendita di Varese, nella bellissima località di Gavirate a due passi da uno dei Sette Laghi che caratterizzano la nostra zona

Tips al femminile

Il ciclo mestruale è una fase naturale della vita di ogni donna, ma spesso è accompagnato da dolori e fastidi che possono compromettere la qualità della vita. Se stai cercando un rimedio naturale ed efficace per alleviare i dolori mestruali, la cannabis non psicoattiva può essere la soluzione che fa per te.

Il cbd può essere un valido alleato per il tuo ciclo, in quanto ha diversi benefici per alleviare i dolori mestruali. Vediamoli nel dettaglio:

  • Antinfiammatorio: il cbd ha la capacità di ridurre l’infiammazione pelvica, che è una delle cause principali dei dolori mestruali. Il cbd, infatti, interagisce con i recettori che si trovano nei tessuti periferici, come l’utero, le ovaie e le tube di Falloppio, e aiuta a diminuire la produzione di prostaglandine, che sono sostanze che provocano l’infiammazione e la contrazione dell’utero. Il cbd, quindi, aiuta a rilassare i muscoli uterini e a ridurre la pressione sui nervi, alleviando il dolore.
  • Antidolorifico: il cbd ha anche un effetto analgesico, cioè blocca il segnale del dolore che viene trasmesso al cervello. Il cbd, infatti, agisce sui recettori del sistema endocannabinoide che si trovano nel sistema nervoso centrale e periferico, e modula la percezione del dolore, rendendolo più sopportabile. Inoltre aumenta la produzione di serotonina, che è un neurotrasmettitore che regola l’umore e ha un effetto calmante e antidepressivo. Il cbd, quindi, aiuta a migliorare il tuo stato d’animo e a contrastare la sindrome premestruale, che spesso causa irritabilità, ansia e depressione.
  • Rilassante: il cbd ha anche un effetto rilassante, cioè favorisce il rilassamento muscolare e mentale, che sono essenziali per affrontare il ciclo con serenità e ancora aiuta a dormire meglio e a riposare di più, che sono fattori fondamentali per il recupero fisico e mentale soprattutto nei giorni del ciclo.